PAPERBLOG

lunedì 21 maggio 2018

COME SI COMPONE IL PROGRAMMA DEL GIORNO DELL’ANIMAZIONE

Il programma relativo alle attività proposte dall’animazione, viene reso noto mediante: la sua esposizione, attraverso la radio villaggio e/o il giornalino dell’animazione e anche verbalmente. Il programma ovviamente, cambia a seconda della struttura, delle attrezzature sportive e ricreative, delle abitudini della clientela e del numero degli animatori che compongono l' équipe.
Spetta quindi all' équipe, rendersi conto del tipo di utenza ed agire di conseguenza. La valutazione della clientela e delle qualità professionali ed umane degli animatori, da' modo al capo animatore di strutturare il " piano di lavoro ".
Quest' ultimo è da considerarsi uno strumento di lavoro di tipo "intellettuale" poiché prende in giusta considerazione, gli animatori tutti e il loro profilo caratteriale e attitudinale. Inoltre il piano di lavoro, si adatta al livello culturale, ceto sociale di appartenenza, della maggioranza degli utenti soddisfacendo così, le loro reali esigenze, ciò da' vita ad un programma di varie attività realizzato correttamente.
Conviene sempre non "caricare" eccessivamente i programmi giornalieri inserendovi una moltitudine di iniziative, questo per evitare che coincidano più attività, costringendo l’utente a una scelta forzata. Se infatti, si accavallano senza alcuna logica, più iniziative rivolte alla medesima fascia di utenza, quest’ultima dovrà per forza rinunciarne ad una, in favore dell’ altra. E' sempre preferibile quindi, stilare un programma meno ricco, se però tutto ciò consente un'ottima realizzazione ed esecuzione dello stesso.
Quando si prepara il calendario delle attività da proporre (programma) bisognerà, prima di renderlo di dominio pubblico, accertarsi di essere in possesso di eventuali attrezzature o materiali occorrenti, per la realizzazione di una determinata attività prevista. Utile dire che qualora risultasse difficoltoso reperire sul posto tutto o anche parte dell’occorrente, sarà quindi inevitabile sostituire quell’iniziativa ed inserirne una nuova.
Altro elemento da considerare nella preparazione del programma, riguarda l’organico disponibile, infatti non sempre, almeno inizialmente, l’équipe può essere al completo. A volte può capitare che per motivi economici o relativi alla minor presenza di utenti, gli arrivi degli animatori nella struttura siano scaglionati. In questi casi il programma dovrà essere impostato tenendo presente il futuro inserimento di ulteriori animatori e quindi anche di differenti iniziative.
 Ogni programma dovrà comunque prevedere le cadenze delle partenze e degli arrivi degli ospiti, in tali occasioni le varie attività dovranno essere sospese concentrandosi principalmente sull’accoglienza. Ciò sta anche a significare che momentaneamente, le altre proposte non saranno inserite nel calendario.
Abbiamo detto che le attività programmate sono sospese e gli animatori a turno, si dedicheranno agli arrivi ed alle partenze, in questa fase ricordiamo che il primo incontro rappresenta il biglietto da visita della struttura e l’intero lavoro si basa su questo. Ciò comunque, non vuol dire che bisogna dedicare minore attenzione a tutti coloro che partono, poichè anche l’ultima immagine della vacanza trascorsa deve poter essere sempre positiva e rimanere un piacevole ricordo in coloro che l’hanno vissuta, invogliandoli in tal modo a ritornare.
Riporteremo un esempio di programma giornaliero, dove le attività che si sovrappongono sono indirizzate ad utenze diverse.
Il programma esposto, fa riferimento ad una struttura turistico ricettiva nel periodo estivo. Gli orari in esso contenuti sono indicativi .
 Programma del giorno : Ore 8.45 Risveglio muscolare
Ore 9.00 Radiovillaggio, servizio desk e hostess
Ore 10.00 - 12.00 Collettive sportive : nuoto, tennis, surf
Ore 10.00 - 12.00 Mini club, young club, junior club
Ore 10.45 - 11.30 Splash dance (ginnastica acquatica)
Ore 11.00 - 12.00 Giochi a squadre in spiaggia
Ore 11.30 - 12.30 Giochi in piscina
Ore 12.15 Gioco gelato (mini club)
Ore 12.30 Gioco aperitivo
Ore 13.00 - 14.30 Animazione da ristorante
Ore 14.45 Quiz caffè
Ore 16.00 - 17.30 Mini club, yong club, junior club
Ore 16.30 - 18.30 Tornei sportivi, tornei relax
Ore 17.30 Corsi artistici
Ore 17.00 - 18.00 Aerobica
Ore 18.00 - 19.00 Tropical dance (lezioni di ballo)
 Ore 20.00 - 21.00 Animazione da ristorante
 Ore 22.00 - 23.00 Proiezione film per i bambini
Ore 22.00 - 23.00 Serata spettacolo
Ore 23.00 - 24.00 Discoteca da villaggio
Ore 24.00 Animazione musicale (piano bar)
 n.b. nel programma va tenuto conto degli orari per le prove degli spettacoli sia mini club che adulti, stabiliti dal capo animatore, in comune accordo con il capo villaggio. Tutti i ruoli sopra citati, vengono ricoperti dagli animatori secondo le direttive del capo villaggio, generalmente si segue il principio della rotazione se il numero degli animatori è limitato.

 ( a cura dello staff di Animandia, tratto da Analisi generale dell’animazione Edizioni Effegi)


 AVVISO. Per quanti volessero lavorare nel settore dell’animazione turistica segnaliamo dunque Animandia http://www.Animandia.it Animandia è sito di servizi, inserzioni e annunci nato oltre 16 anni fa allo scopo di sostenere e favorire lo sviluppo del settore dell’animazione turistica. Animandia opera attraverso un mercatino sull’animazione con annunci ed inserzioni gratuite, a disposizione di tutti gli interessati. Nel mercatino sull’animazione di Animandia, ci sono numerose offerte di lavoro sia su territorio Nazionale, ma anche suddivise per singole Regioni . Ogni annuncio di offerte lavorative riporta, oltre la descrizione del personale richiesto, anche i recapiti (email. e tel) di tutte le aziende associate che ricercano animatori vari ruoli, anche alla prima esperienza. In prevalenza, si tratta di: agenzie di animazione, tour operator, organizzazioni vacanze e anche di strutture turistiche che ricercano personale per la stagione estiva ma anche invernale. Importante dire che Animandia mette a disposizione degli interessati un comodo servizio gratuito chiamato Curriculum espresso, mediante il quale è possibile inviare il proprio CV alle aziende aderenti all'iniziativa. In pratica, inviando a mezzo posta elettronica ( candidato@animandia.it) un breve curriculum, la redazione di Animandia provvederà a sua volta ad inoltrarlo a tutte le imprese associate che ricercano personale animazione. In questo modo si contattano decine di aziende simultaneamente, aumentando così le possibilità di poter trovare impiego.

Nessun commento: